Como homicidio culposo será investigada la muerte del futbolista Davide Astori

Tomada de Instagram
Tomada de Instagram

Como homicidio culposo será investigada la muerte del futbolista italiano de 31 años Davide Astori.

El jugador que militaba en la Fiorentina, de la Serie A, murió en el hotel donde se hospedaba el club de cara a su compromiso con el Udinese.

El cuerpo del defensa fue hallado en su cama a eso de las 11 de la mañana (Hora de Italia) este domingo 4 de marzo.

La noticia fue dada a conocer por el club italiano a través de un comunicado, que se hizo público una hora después del fallecimiento.

Tomado del comunicado

En primera instancia, el equipo indicó que la muerte obedecía a causas naturales.

Sin embargo, en las últimas horas, el jefe de la Fiscalía de Udine expresó que se abrirá una investigación por homicidio culposo.

Tomada de Infobae

Dijo Antonio de Nícolo para la empresa pública de radiodifusión estatal (RAI).

Hasta el momento no se sospecha de la culpabilidad de nadie, pero se debe determinar si el deceso fue trágico o si sus compañeros pudieron percibir algo.

Reacciones

La muerte del jugador de la selección Italia cogió por sorpresa al fútbol mundial.

Pues Astori, además de estar muy joven, no tenía problemas de salud.

El capitán de la Fiorentina deja una pequeña de dos años y a su bella esposa.

Por supuesto, sus compañeros en el campo de juego no dejaron pasar por alto la triste noticia y dedicaron bellos mensajes en memoria de Astori.

A continuación algunos mensajes:

Ciao caro Asto, difficilmente ho espresso pubblicamente un pensiero riguardo una persona, perché ho sempre lasciato che la bellezza e l’unicità di rapporti, di reciproca stima e affetto, non venissero strumentalizzati o gettati in pasto a chi non ha la delicatezza per rispettare certi legami. Nel tuo caso, sento di fare un’eccezione alla mia regola, perché hai una moglie giovane e dei familiari che staranno soffrendo,ma soprattutto la tua piccola bimba, merita di sapere che il suo papà era a tutti gli effetti una PERSONA PERBENE…..una GRANDE PERSONA PERBENE….eri l’espressione migliore di un mondo antico, superato, nel quale valori come l’altruismo, l’eleganza, l’educazione e il rispetto verso il prossimo, la facevano da padroni. Complimenti davvero, sei stata una delle migliori figure sportive nella quale mi sono imbattuto. R.I.P. Il tuo folle Gigi.

Una publicación compartida por Gianluigi Buffon (@gianluigibuffon) el

Ciao Grande Asto, era così che ti chiamavo quando ci incontravamo, per una partita che ci vedeva avversari o per un raduno in Nazionale. Un sorriso e un abbraccio di quelli veri, una persona leale, onesta e umile. Quante volte abbiamo riso, scherzato, gioito insieme. Quante chiacchierate a tavola seduti accanto, o lungo il corridoio che a Coverciano porta alle camere, o in campo, e anche in camera. “Dai Leo sventagliamela come sai” era quello che mi ripetevi ogni allenamento durante la tattica. Con quel sorriso che non finiva mai e che faceva capire quanto di buono c’era dentro di Te. Te ne sei andato a giocare lassù e so che lo farai sempre con un grande sorriso. Quello che ti ha sempre contraddistinto. Sei un grande amico mio. Mancherai. Leo

Una publicación compartida por Leonardo Bonucci (@bonuccileo19) el

O capitano, mio capitano. Perché non sei sceso a fare colazione insieme a tutti noi? Perché non sei passato a riprendere le tue scarpe fuori dalla camera di Marco e non sei venuto a bere la tua solita spremuta d’arancia? Ora ci diranno che la vita scorre, che lo sguardo va puntato in avanti e dovremo rialzarci, ma che sapore avrà la tua assenza? Chi arriverà ogni mattina in mensa a riscaldare l’ambiente con il proprio sorriso? Chi ci chiederà incuriosito ciò che abbiamo fatto la sera precedente per riderci su? Chi sgriderà i più giovani e chi responsabilizzerà i più esperti? Chi formerà il cerchio per giocare a “due tocchi” o chi farà ammattire Marco alla play? Con chi dibatteremo sulle puntate di Masterchef, i ristoranti fiorentini, le serie TV o le partite disputate? Su chi appoggerò la mia spalla a pranzo dopo un allenamento estenuante? Torna dai, devi ancora finire di vedere LaLaLand per poterlo analizzare come ogni film appena uscito. Torna a Firenze, ti attendono in sede per rinnovare il contratto e riconoscerti il bene e la positività che doni quotidianamente a tutti noi. Esci da quella maledetta stanza, ti aspettiamo domani alla ripresa degli allenamenti. Nella vita ci sono persone che conosci da sempre con le quali non legherai mai, poi ci sono i Davide che ti entrano immediatamente dentro con un semplice “Benvenuto a Firenze Ricky”. Ovunque tu sia ora, continua a difendere la nostra porta e dalle retrovie illuminaci il giusto cammino. O capitano, mio capitano. Per sempre mio capitano.

Una publicación compartida por Riccardo Saponara (@rickinara) el

Facebook Comentarios

Estefanía Pereira
Acerca de Estefanía Pereira 342 Articles
Periodista egresada de la Universidad de Antioquia